Bonus mobili 2019

  • bonus mobili ed elettrodomestici 2019

    Per avere l’agevolazione è indispensabile realizzare una ristrutturazione edilizia(e usufruire della relativa detrazione), sia su singole unità immobiliari residenziali sia su parti comunidi edifici, sempre residenziali. Per ottenere il bonus è necessariochela data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni.Non è fondamentale, invece,che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile. Dal 2018, infine, vanno comunicati all’Enea gli acquisti di alcuni elettrodomestici per i quali si può usufruire del bonus (forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga, lavatrici) Indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, la detrazione del 50%va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro, riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquistodi mobili e grandi elettrodomestici. Per avere la detrazione sugli acquisti di mobilie di grandi elettrodomestici occorre effettuarei pagamenti con bonifico o carta di debito o credito.Non è consentito, invece, pagare conassegni bancari, contanti o altri mezzidi pagamento

    Richiedi informazioni